Puntare al bersaglio grosso con l’olandese Leningrado: quando sacrifichi un pedone hai perso in finale se l’avversario riesce a ostacolare i tuoi tentativi di attacco oppure, riesci a concretizzare una persistente iniziativa

Scacco e poi Matto!

Puntare al bersaglio grosso con l’olandese Leningrado: quando sacrifichi un pedone hai perso in finale se l’avversario riesce a ostacolare i tuoi tentativi di attacco oppure, riesci a concretizzare una persistente iniziativa

Ottobre 18, 2020 chess best games 0

L’olandese Lenigrado è un impianto molto aggressivo da giocare con il nero, ma anche molto delicato perché si sobbarca l’onere di ospitare diverse debolezze nel suo schieramento. Un giocatore posizionale che gioca con una indole lenta e riflessiva, spesso non ha nemmeno bisogno di bianco di forzare degli indebolimenti perché spesso il suo avversario fa tutto da solo, qualche volta brucia i ponti alle spalle e si avventura in lande senza ritorno. In questa partita il nero riesce a trovare un gioco attivo di pezzi sacrificando un pedone, che il bianco materialista fa sparire dalla scacchiera dando il suo alfiere delle case chiare che difende l’arrocco, quando aveva delle alternative comunque per stare in posizione confortevole (Ce6). Accettando la palese provocazione del nero (prova a mangiare se hai il coraggio!) il bianco dichiara di aver visto il bluff dell’ avversario, solo che questa volta qualche asso c’era dall’altra parte. Ottimo riferimento per studiare di nero questo impianto il GM Malaniuk, vedere partite come https://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1334325 e https://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1589116 o anche https://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1506258