Hai presente una lama che scende repentina da una ghigliottina senza pietà? Signori ecco a voi ZAK, l’agonista con 2335 di elo che non lascia superstiti!

Scacco e poi Matto!

Hai presente una lama che scende repentina da una ghigliottina senza pietà? Signori ecco a voi ZAK, l’agonista con 2335 di elo che non lascia superstiti!

Ottobre 14, 2020 chess bad games 0
web design umbria


Sempre in tema di corrente alternata e comunque in ambito condominiale, dopo l’ennesima fantastica prestazione contro un chess player top da vero GMC ecco l’ennesimo inserimento di una prestazione nella categoria chess bad player, partita vintage del 1998 (anche chess bed player va bene visto che spesso scivolavo in stati onirici e catatonici come in questa partita andando incontro a serie decapitazioni, leggi anche miniature). Qui il nero alla mossa tredici si ritrova già con un vantaggio decisivo. Perché? Come è successo? Forse il bianco stava seguendo un tutorial su come trasgredire i principi dell’ apetura per perdere in poche, stava tentando di capire come si fa a subire una miniatura? E anche se ZAK non aveva di fronte Luigi sedici da mandare al trapasso, qui l’agonista affilato partorisce una innoqua novità teorica in apertura che si dimostrerà letale per l’incuria dimostrata dal bianco nella comprensione della posizione. Unica consolazione dopo la pigna, la possibilità di ricambiare il favore in una delle prossime partite e fare bancomat elo con qualche dinosauro che come sempre da copione, ha dalla sua un verdetto inconfutabile di vittoria, che qui però è stato rispettato in pieno per la gioia dei boomakers.